Ottimi risultati per Crowdestate.eu

E’ sbarcata anche in Italia la piattaforma Crowdestate.eu, conosciuta a livello internazionale per la sua influenza nel settore del crowdfunding immobiliare. E’ da alcuni mesi che il servizio è stato reso disponibile anche per i clienti Italiani, infatti è nel maggio 2018 che la piattaforma è stata presentata ufficialmente nel nostro paese. L’arrivo in Italia è stato il normale proseguimento di un fenomeno di crescita che la società stava vivendo già da alcuni anni. All’estero è riuscita ad ottenere degli ottimi risultati, offrendo in media ai suoi clienti un rendimento del 20,54%. Anche i meno esperti di investimento capiranno che si tratta di un ritorno di investimento eccellente, a dimostrazione della validità degli investimenti immobiliari, se fatti nel modo corretto e con le corrette analisi preventive.

A guidare la crescita e l’affermazione in Italia sarà Niccolò Pravettoni, al quale è stato assegnato il ruolo di country manager italiano. Il ruolo è certamente di primaria importanza e sono tante le responsabilità che Pravettoni dovrà essere in grado di gestire. L’arrivo della piattaforma in Italia ha suscitato grande curiosità, anche perché fino a poco tempo fa era impensabile che il crowdfunding potesse essere impiegato per i progetti immobiliari. Si è sempre pensato al settore immobiliare come ad un mercato aperto solo ai grandi investitori, mentre l’introduzione della raccolta fondi ha consentito di cambiare le regole del gioco e di aprire gli investimenti anche a coloro che hanno un capitale limitato.

Dall’intervista al country manager Italiano è possibile estrapolare alcune informazioni interessanti. Niccolò Pravettoni è stato intervistato sulle caratteristiche della piattaforma ed anche sulle possibilità di crescita del settore immobiliare.

Alla domanda sulle stime di crescita relative al crowdfunding immobiliare Italiano, il country manager ha risposto in maniera entusiastica. I principali esperti del settore ritengono che il settore del real estate possa vivere una importante fase di crescita. Secondo le previsioni, nel corso del 2019 questo settore godrà di una crescita del 300%.

Le previsioni, in quanto tali, non possono essere certe e si potrebbe obiettare che tutto potrebbe accadere e che quanto sperato potrebbe non rivelarsi corretto. Questa paura è fondata, ma vale per qualunque investimento finanziario, perché qualsiasi operazione economica si possa fare essa sarà sempre basata su delle previsioni.

Pravettoni ci ha tenuto allora a sottolineare i numeri di Crowdestate, perché a differenza delle previsioni questi sono certi e dimostrabili. Nel corso del 2017 la piattaforma ha finanziato 21 progetti immobiliari, per i quali ha raccolto circa 11 milioni di euro. Basta ora confrontare questi dati con i numeri del 2018 per comprendere la crescita del servizio e del settore del real estate. Nel corso di quest’anno – considerando inoltre che stiamo parlando dei dati relativi al periodo gennaio – novembre 2018 – la piattaforma ha già finanziato 60 progetti immobiliari, per i quali ha raccolto oltre 22 milioni di euro.

Di fronte a questi numeri non c’è nulla da dire: la crescita è evidente e lascia ben sperare anche il prossimo anno. Per il 2019 bisogna considerare che ci sarà una crescita generale del settore immobiliare ed anche che la società si è aperta a nuovi mercati, tra cui appunto quello del nostro paese.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*