Cos’è la strategia Straddle o Gabbia nel trading a opzioni binarie?

Il mondo del trading è sempre in evoluzione, con la messa a punto di strategie di acquisto e vendita di asset sui mercati finanziari con l’obiettivo di fare profitti non senza rischi più o meno importanti. Tra le strategie più utilizzate sia dagli esperti che dai principianti vi è la cosiddetta Gabbia o Straddle e si impiega nel caso di opzioni binarie e nel forex trading. La strategia è quasi sempre vincente o, quanto meno, le perdite sono contenute se si opera con oculatezza e impiegando solo il 5% dell’intero capitale investito in operazioni di trading.

Come funziona la strategia Straddle o Gabbia

Lo scopo principale della strategia straddle o Gabbia è quello di ricercare una zona di prezzo entro la quale aprire e chiudere posizioni, cercando di trarre profitto con il minimo rischio che è sempre presente.

La strategia straddle o Gabbia, funzionano soprattutto con le opzioni  binarie, Call e Put, ma dall’alta volatilità e lo scopo è quello di “ingabbiare” il possibile esito in un tempo limitato. La strategia consiste nel:

  1. comprare una opzione put;
  2. contemporaneamente comprare una opzione call.

Entrambe le operazioni devono essere fatte nello stesso momento, con lo stesso prezzo di esercizio e avere la stessa scadenza. Affinché la strategia sia proficua, infine, si devono rispettare diverse condizioni:

  • La fluttuazione dei prezzi deve avvenire entro un periodo di breve termine;
  • le oscillazioni dei prezzi devono essere abbastanza rilevanti;
  • la volatilità è implicita nel mercato.

Se le oscillazioni dei prezzi non sono abbastanza grandi, il guadagno potrebbe non essere tale da coprire quello che è poi il premio pagato.

Esistono due tipologie di strategia straddle:

  1. straddle o Gabbia Lunga;
  2. straddle o Gabbia Breve.

La straddle lunga, si verifica con l’acquisto di un’opzione put e una call, che abbiano lo stesso esatto prezzo di esercizio e data di scadenza, approfittando dell’alta volatilità. Mentre la straddle breve richiede la vendita contemporaneamente di un’una opzione put e una call allo stesso prezzo di esercizio e alla stessa data di scadenza, approfittando della bassa volatilità.

Schematicamente significa che su un investimento di 100 € e un rimborso della perdita da parte del broker del 10%, in caso di perdita si recuperano 10 € e in caso di vincita se ne guadagnano 80.

Una volta emesso l’ordine di operazione call si dovrà attendere che l’opzione si trovi nella cosiddetta fase di “in the money”; a questo punto, si compra un’altra opzione binaria, questa volta però di tipo put, il quale abbia la stessa scadenza e la stessa percentuale di ritorno.

I possibili scenari sono tre:

  • Se la prima opzione binaria ovvero quella in The money, chiude con un segno positivo, vorrà dire che si guadagna l’80% del capitale inestinto, ovvero 80 € (su un investimento di 100 €);
  • Ne consegue che la seconda opzione, ovvero quella di tipo Put, chiude in negativo, quindi si perdono 90 € in quanto il rimborso è pari solo il 10%. (le condizioni variano a seconda del broker);

La somma delle vincite e delle perdite, riporta ad una perdita totale di 10 €.

  • Se invece il prezzo dell’opzione è compreso tra la prima e la seconda opzione binaria, vorrà dire che si sarà ottenuto un guadagno con entrambe le opzioni binarie. In questo caso il totale è pari a 160 €.

Quindi, se il prezzo alla scadenza dell’opzione è compreso tra il prezzo minimo ed il prezzo massimo delle 2 opzioni acquistate questo per forza di cose si trova in gabbia, pertanto si trae un profitto pari all’80% sia nella prima che nella seconda operazione, che su 100 € investiti si traduce nella somma dei guadagni delle due opzioni ovvero 80 € dell’opzione in The Money e  80 € dell’opzione Put, per un totale di 160 €, con un guadagno di 60 € sui 100 investiti di partenza.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*